Il sistema operativo

Un sistema operativo è il software che gestisce le funzioni di base del computer oppure di un dispositivo hardware.

E' anche conosciuto come software di base o software di sistema.

A cosa serve un sistema operativo

Il sistema operativo è uno dei componenti principali di un computer.

Svolge diverse funzioni, controlla e gestisce:

  1. le risorse e le periferiche del computer ( hardware )
  2. l'interfaccia utente
  3. la memoria e il processore
  4. l'esecuzione dei programmi informatici ( software )
  5. l'assegnazione del tempo-macchina ai programmi ( scheduling )
  6. l'accesso alle risorse del computer da più utenti e programmi ( multitasking )

Come funziona un sistema operativo

Ogni sistema operativo è caratterizzato da regole specifiche.

Generalmente il S.O. è installato sull'hard disk del computer per essere caricato in memoria al momento dell'accensione del computer.

Nota. A volte su un medesimo computer possono essere installati anche più sistemi operativi, al momento dell'accensione l'utente seleziona quale sistema operativo utilizzare ( es. Microsoft Windows o Linux Ubuntu ).

Il sistema operativo e il processore costituiscono la piattaforma del sistema informatico di elaborazione.

la piattaforma del sistema operativo

In una piattaforma possono essere eseguiti soltanto i software progettati per girare sul sistema operativo.

Quali sono le componenti del sistema operativo

Alcune componenti del sistema operativo sono i seguenti:

  • Kernel
    Il kernel è il nucleo del sistema operativo. E' il software che gestisce l'hardware del computer e l'elaborazione dei processi.
  • Shell
    E' l'interfaccia utente. Permette la comunicazione tra il s.o. e l’utente tramite un'interfaccia utente e l’avvio dei programmi e software. Per questa ragione si chiama shell ( guscio ). Può essere testuale o grafica a seconda dell'ambiente di lavoro.
    la differenza tra shell e kernal
  • Scheduler
    Lo sheduler assegna una porzione di tempo del processore a ogni programma in esecuzione nel computer. Determina la velocità e il tempo di esecuzione dei processi.
  • File System
    Questo componente consente al sistema operativo di accedere ai dati registrati nelle memorie di massa.
  • Spooler
    Lo spooler è uno spazio dove archiviare temporaneamente i dati in attesa di essere trattati dal computer o da una periferica esterna ( es. stampante ).

    Esempio. Il programma di spooling invia alla stampante i documenti da stampare.

Perché si chiama shell?

La parola shell significa "guscio". L'interfaccia utente del sistema operativo può essere considerata come un guscio.

una visione diversa del sistema operativo

L'utente non accede direttamente ai comandi del kernel o all'hardware.

Per farlo deve utilizzare la shell.

Esempio. Per lanciare un programma sul sistema operativo Microsoft Windows, occorre cliccare sull'icona del programma. L'icona è una componente della shell di sistema.

La storia dei sistemi operativi

I primi sistemi operativi nacquero negli anni '50. Furono sviluppati sui primi elaboratori elettronici.

Negli anni '60 si diffusero i sistemi operativi per mainframe. Erano specializzati soprattutto nella gestione delle attività multitasking ( es. OS/360 ).

Negli anni '70 venne introdotto il concetto del Time-Sharing.

Comparvero altri sistemi operativi come il sistema operativo Unix.

Con la diffusione dei personal computer furono sviluppati anche sistemi operativi per singole macchine.

Negli anni '80 si diffusero sistemi operativi per i personal computer ( PC ) come il CP/M-80, MS DOS, Mac OS.

Infine, negli anni '90 furono sviluppati i sistemi Microsoft Windows e Linux.

Nel corso degli anni duemila sono nati molti altri sistemi operativi.

In particolar modo, i nuovi s.o. sono progettati per girare su dispositivi mobili, cellulari e smartphone, come Android, Symbian, Windows Phone e Palm OS.




Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda