La storia dei fogli elettronici

I primi fogli di calcolo si diffusero negli anni '80 come applicativi per il lavoro di ufficio ( office automation ). Il primo foglio elettronico a conquistare la notorietà sul mercato del software fu lo spreadsheet Lotus 1-2-3.

Successivamente, negli anni '90, si affermò lo spreadsheet Excel.

Excel è ancora oggi lo spreadshet più utilizzato e conosciuto. Oggi Excel fa parte di Microsoft Office, la suite di software di office automation più venduta al mondo.

Nel corso degli anni duemila sono nate molti altri spreadsheet anche open-source come Open Office Calc.

Ai software si sono affiancati anche i fogli di calcolo online che ti permettono di lavorare sul foglio elettronico su un cloud server tramite internet, senza installare nessun programma sul tuo PC.

Perché i fogli di calcolo hanno avuto successo?

La particolarità dei fogli elettronici è stata, fin dall'inizio, la loro facilità e potenzialità di utilizzo.

In un foglio elettronico le righe e le colonne formano delle celle in cui l'utente può inserire dati, numeri e formule.

un esempio di foglio elettronico

Le formule del foglio elettronico richiamano dati da una o più celle del foglio e si ricalcolano automaticamente dopo ogni variazione.

Esempio. Se nella cella C3 si trova la formula che somma i valori presenti nelle celle C1 e C2, quando cambia il valore di C1 o di C2 si aggiorna automaticamente anche la somma nella cella C3.

Pur consentendo calcoli anche molto complessi, gli spreadsheet ebbero subito un grande successo soprattutto per la loro interfaccia intuitiva e facile da utilizzare che ricorda il gioco della battaglia navale.




Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda