La cartuccia della stampante

Le cartucce della stampante sono dispositivi removibili utilizzati per alimentare l'inchiostro nella stampante del computer.

Le cartucce di inchiostro, o printer cartridge, iniziarono a essere utilizzate negli anni '90 con la commercializzazione delle prime stampanti a getto di inchiostro.

Sono caratterizzate da un contenitore esterno in plastica, un serbatoio interno per l'inchiostro.

Spesso integrano anche un chip e una testina usa e getta.

Quali sono i tipi di cartucce per stampante

Le cartucce per stampante possono essere multicolore o monocolore.

Si distinguono diversi tipi di cartucce.

  • Cartucce originali. Le cartucce originali sono prodotte e commercializzate dallo stesso produttore della stampante.
  • Cartucce compatibili. Le cartucce compatibili sono prodotte e commercializzate da società diverse dalla casa produttrice della stampante. Queste cartucce sono vendute a un prezzo più basso rispetto alle cartucce originali.
  • Cartucce esauste. Le cartucce esauste, o cartucce esaurite, sono cartucce in cui la quantità di inchiostro nel serbatoio si è esaurita a seguito dell'utilizzo. L'utente deve provvedere alla sostituzione della cartuccia esausta con una cartuccia nuova.
  • Cartucce rigenerate. Le cartucce rigenerate sono cartucce riciclate ossia recuperate al termine dell'utilizzo, pulite e ricaricate con nuovo inchiostro. Possono essere riutilizzate per un nuovo ciclo.
  • Cartucce monocolore. Le cartucce monocolore sono cartucce con un inchiostro di un solo colore nel serbatoio. Le cartucce monocolore più diffuse sono quelle con inchiostro nero. Di recente si stando diffondendo anche le cartucce monocolore per ogni singolo colore in alternativa alle cartucce multicolore.
  • Cartucce multicolore. Le cartucce multicolore dispongono di più serbatoi all'interno del contenitore di plastica. In ogni serbatoio è contenuto un colore diverso.



Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda