Il network computer

Un network computer è un computer leggero con una configurazione hardware minima. Utilizza le risorse hardware e software condivise online collegandosi a una rete telematica. E' una tipologia di elaboratore.

L'idea nacque negli anni '80 e '90. I network computer di prima generazione erano una via di mezzo tra i terminali e i PC. Agli inizi degli anni duemila i network computer scomparvero dal mercato a causa dei collegamenti remoti troppo lenti, a fronte di software sempre più potenti.

Come funziona un network computer

Il network computer è composto da una tastiera, uno schermo, un processore, una memoria ROM e un modem.

E' privo di hard disk e ha una memoria RAM molto limitata o del tutto assente.

la configurazione del network computer

Come si esegue un software sul network computer?

Quando l'utente deve eseguire un programma ( SW ) si collega telematicamente a un computer server e lo esegue in remoto.

un esempio di rete di network computer collegati a un cloud server

Pertanto, l'utente non deve installare il software sul network computer per usarlo.

Nota. Quando si accende il network computer anche il sistema operativo viene scaricato dal cloud server.

Il software sul computer server può essere utilizzato contemporaneamente da più utenti tramite i network computer.

Dove si salvano i documenti?

Il network computer non ha un disco fisso. Pertanto, l'utente non può salvarli localmente sul suo computer.

Deve collegarsi online e salvare i propri files su computer server ( cloud server ).

un network computer salva i propri documenti in rete

Allo stesso modo, per poter leggere o modificare i suoi documenti deve ricollegarsi allo stesso cloud server.

Quali sono le caratteristiche dei network computer

Un network computer è privo di molti componenti hardware.

L'architettura hardware ( HW ) è composta da uno schermo ( monitor ), da una tastiera, una memoria ROM in cui registrare le procedure di avviamento e di collegamento telematico.

Eventualmente, può anche disporre della memoria RAM ma di piccole dimensioni.

Per questa ragione il network computer pesa poco, molto meno rispetto a un personal computer.

Avendo pochi componenti, il network computer consuma meno energia. Pertanto, ha una maggiore autonomia di funzionamento quando è staccato dalla corrente elettrica.

Quello che veramente conta in un network computer è la velocità di connessione in rete

Senza il collegamento telematico il dispositivo è inutilizzabile.

Nota. Il network computer diventa inutilizzabile anche in caso di congestione dati o di connessioni troppo lenta.

Qual è la differenza tra network computer e personal computer

I network computer non hanno molte componenti di base del personal computer ( PC ).

Esempio. Tutti i PC hanno un hard+ disk. I network computer, invece, non dispongono di alcun disco fisso. Gli utenti possono salvare i loro documenti in rete.

Per questa ragione i network computer sono più economici. Il costo di produzione è notevolmente più basso rispetto a un PC.

La storia dei network computer

I primi network computer comparvero tra gli anni Ottanta e Novanta.

Inizialmente sembrarono poter competere con i personal computer perché erano molto più economici.

Tuttavia, il progetto fallì e i network computer scomparvero dal mercato all'inizio degli anni duemila.

Le ragioni del fallimento erano le seguenti:

  1. I software era sempre più potenti. Erano difficili da utilizzare in remoto tramite la rete telematica. I software più evoluti richiedevano una maggiore quantità di memoria.
  2. La velocità di connessione era limitata. Il collegamento telematico più utilizzato alla fine degli anni '90 si basava su normali modem a 56 Kbps ( Kilobit per secondo ). Le ADSL erano poco usate perché costose.
  3. I personal computer compatibili ridussero il prezzo di vendita dei PC. Di conseguenza, si ridusse la differenza di prezzo tra i network computer e i personal computer.

I network computer di seconda generazione

L'idea del network computer è stata ripresa verso la fine del primo decennio del duemila, con la diffusione dei primi telefoni cellulari smartphone e tablet.

Pur avendo una configurazione hardware minima, gli smartphone hanno beneficiato di due vantaggi rispetto ai primi network computer:

  1. I collegamenti telematici sono diventati molto più veloci rispetto a un decennio prima.
  2. La tecnologia cloud computing ha ridotto notevolmente il costo di realizzazione delle reti di salvataggio dei dati.

Per questo motivo, oggi si ricomincia a valutare l'idea del network computer.




Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda